Aggiornamenti dal mercato Energetico

Aggiornamenti dal mercato Energetico

 

Acquirente Unico pubblicati gli esiti della procedura concorsuale per l’individuazione degli esercenti il Servizio a Tutele Graduali.

 

L’Acquirente Unico ha pubblicato sul proprio portale l’esito della procedura concorsuale per l’individuazione degli esercenti il Servizio a Tutele Graduali per il periodo dal 1 luglio 2021  al 30 giugno 2024.

Gli esercenti che si sono aggiudicati l’asta relativa a 9 aree territoriali sono A2A, IREN, HERA ed AXPO.

Dal 1 luglio 2021 i suddetti fornitori erogheranno energia elettrica in base alle condizioni preposte in fase concorsuale, ovvero offerte PLACET che si basano sui valori del PUN (Prezzo Unico Nazionale) e che comprendono pure i costi aggiuntivi stabiliti in fase di gara.

 

Impresa Classificata Area Valore β (€/MWh)
Iren Mercato S.p.A. Puglia, Toscana 0,00
A2A Energia S.p.A. Lazio 4,57
A2A Energia S.p.A. Lombardia senza il Comune di Milano 0,00
Axpo Italia S.p.A. Piemonte, Emilia-Romagna 0,00
Iren Mercato S.p.A. Comune di Milano, Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta 0,00
A2A Energia S.p.A. Veneto, Liguria; Trentino-Alto Adige 0,00
HERA COMM SPA Campania, Marche 7,47
HERA COMM SPA Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria 0,00
HERA COMM SPA Sicilia, Sardegna 2,94

 

Vi ricordiamo che le PMI che rispondono ai parametri previsti, ovvero:

  • che hanno un numero di dipendenti compreso tra 10 e 50;
  • che hanno un fatturato annuo o totale che varia tra i 2 e i 10 milioni di euro;
  • che hanno un’utenza in bassa tensione;
  • che hanno una potenza impegnata maggiore di 15 kW.

e che al 1 luglio 2021 non avranno effettuato il passaggio ad un fornitore del Mercato Libero, passeranno in automatico alle condizioni del Servizio a Tutele Graduali.

Per ogni ulteriore chiarimento si rimanda alla pagina del portale dell’Acquirente Unico, il cui link lo trovate in calce al presente articolo.

 

Fonte:  http://www.acquirenteunico.it/stampa/esito-procedura-servizio-tutele-graduali-periodo-1-luglio-2021-30-giugno-2024

 

 

TASSA DEI RIFIUTI (TARI) IN BOLLETTA DELLA LUCE

 

E’ di questi giorni la notizia di una proposta, di Italia Viva, per cambiare il metodo di pagamento della tassa dei rifiuti (TARI).

E’ al vaglio del governo la proposta di inserire, così come avviene per il canone RAI, la TARI all’interno della bolletta della luce.

Seguiranno sicuramente ulteriori aggiornamenti dato che nella precedente newsletter, vi accennavamo in merito all’eliminazione dell’obbligo, per i fornitori di riscuotere, oneri estranei al settore energetico (CANONE RAI)….

 

 

 

 

 

COMUNITA ENERGETICHE RINNOVABILI

 

Con il Decreto Milleproroghe di marzo 2020 è iniziata ufficialmente l’era delle “Comunità Energetiche Rinnovabili”.

Ovvero anche in Italia è possibile a famiglie e aziende, organizzarsi in comunità energetiche diventando produttori, consumatori e venditori di energia, con sicuri vantaggi.

Il governo Italiano ha tempo fino a fine giugno 2021 per recepire le direttive europee inerenti queste nuove forme di associazionismo che consentono ad attività commerciali, organizzazioni senza scopo di lucro o cittadini di unirsi per produrre e condividere energia.

In attesa di ulteriori dettagli dalla Comunità Europea si fa presente che le Comunità Energetiche prevedono che i partecipanti si costituiscano in cooperativa, consorzio o associazione; che questi adottino uno statuto che specifichi le modalità di condivisione dei benefici derivanti dalla produzione di energia oltre a indicare un referente; ultimo ma non meno importare i membri della Comunità devono stipulare un contratto di fornitura di energia elettrica ed essere collegati alla stessa rete di bassa tensione.

 

 

AUMENTI BOLLETTE EE & GAS DA INIZIO 2021

 

I prezzi di luce e Gas, nel periodo gennaio-maggio 2021 risultano mediamente in crescita rispetto al 2020, del 34% per la luce e del 23% per il gas. Per esempio il valore medio del PUN a Gennaio 2020 si attestava  a 47,47 €/MWh, quello di Maggio 2021 69,91 €/MWh, mentre in questi giorni ha superato i 70,00 €/MWh attestandosi a 73,61 €/MWh; per quanto riguarda il GAS il TTF nel gennaio 2020 era pari a 0,15214 €/smc, successivamente sempre nel 2020 e precisamente a Giugno 2020 ha toccato il valore minimo di 0,051805 €/smc, mentre nel 2021 il valore di Maggio è pari a 0,218705 €/smc.