L’Utility Manager al Salone del Risparmio di Milano

L’edizione 2022 del Salone del Risparmio è stata l’edizione dei record. Complessivamente si sono registrati oltre 20.000 partecipanti suddivisi tra chi si è collegato da remoto, circa settemila partecipanti, e chi ha partecipato in presenza, oltre tredicimila visitatori.  Il tema del risparmio è quanto mai attuale per le famiglie e per le aziende italiane in questo periodo storico di post pandemia e complessità dello scenario internazionale. Per Assium è stata un’occasione di confronto con le categorie che oggi in Italia si occupano di gestire e valorizzare i risparmi e gli investimenti di famiglie e imprese.  Un’occasione per raccontare il nostro impegno su sostenibilità economica ed ecologica della spesa mensile che famiglie e imprese destinano alle utenze di luce, gas, telefonia e connettività internet. Il presidente dell’associazione, Federico Bevilacqua, e Davide Bussini, membro del consiglio direttivo, sono stati intervistati dalla redazione di TGCOM24 di Mediaset. Le tematiche toccate sono quelle che da sempre definiscono la linea d’azione di Assium e che costituiscono anche l’obiettivo da raggiungere nel breve e nel medio periodo: partendo dallo scenario di criticità del mercato delle utilities in cui non ci sono regole di vendita, non c’è un registro professionale e ​​i consumatori (privati e aziendali) sono in balia di politiche commerciali aggressive, poco trasparenti e scarsamente informative su sostenibilità economica ed ecologica, Assium ha l’obiettivo di tutelare e vigilare il mercato delle utenze di luce, gas, telefonia e connettività e garantire che gli Utility Manager iscritti abbiano seguito il percorso di formazione previsto dalla norma UNI 11782 del 2020 e abbiano ottenuto una certificazione che attesti le competenze. Davide Bussini ha parlato dell’Utility Manager certificato e di come questa figura rappresenti una sorta di ancora, un punto di riferimento, per le famiglie e le aziende nella gestione delle utenze. Un professionista che si è formato e certificato, secondo i criteri stabiliti dalla norma UNI 11782 del 2020, e che quindi ha acquisito le conoscenze e le competenze che gli permettono di guidare un’azienda nella scelta dei fornitori e dei contratti più adatti e di fare in modo che una famiglia possa avere il gestore di energia e gas più consono alle proprie esigenze.  Federico Bevilacqua, invece, ha evidenziato le criticità del settore delle utilities, rendendo noto un dato che deve far riflettere e deve rappresentare un punto di partenza per il cambiamento: 800.000 sono le richieste di conciliazione giunte presso le associazioni dei consumatori. Una realtà estremamente critica a cui si è andato ad aggiungere il repentino aumento dei prezzi sia dell’energia che del gas. All’interno di questo scenario Assium si pone come sostegno e come guida per le aziende e le famiglie. In che modo? Attraverso il supporto nella gestione di queste complessità.  Assium è la prima e unica associazione di operatori, società, agenzie e consumatori che si occupa di nutrire sostenibilità e fiducia nel mercato dell’utility management. Un servizio di grande rilevanza che è importante menzionare è l’istituzione dello Sportello del Consumatore, di cui tutti gli iscritti ad Assium possono beneficiare.    Ecco i link per rivedere le interviste a Federico Bevilacqua e Davide Bussini . Per restare sempre informato sugli eventi e le news di Assium seguici sui nostri canali Social LinkedIn Facebook Instagram