Un libro per Utility Manager

L’obiettivo principale di ASSIUM è quello di portare avanti una trasformazione dando una nuova immagine al ruolo dell’Utility Manager. Un percorso che è già iniziato, ma che richiede ancora degli sforzi per essere portato a termine.

Un percorso che non richiede solo l’impegno di tutta ASSIUM e di tutti i professionisti del settore. La figura dell’Utility Manager certificato deve diventare centrale in ambito energia e telecomunicazioni. Per farlo c’è bisogno anche di una sorta di manifesto programmatico, un punto di partenza che fissi le direttive e la direzione da seguire.

Il libro di Federico Bevilacqua, Come e perché nasce l’utility manager, assolve a questo compito in maniera assolutamente soddisfacente. Il lettore, pagina dopo pagina, verrà guidato attraverso tutti gli step della nuova visione professionale che è alla base di ASSIUM.

Tutto ruota attorno ad una domanda fondamentale. Sottoscrivere un contratto di fornitura non è un’operazione banale, o poco incisiva, per milioni di persone e per decine di aziende. E allora perché non avere come interlocutore privilegiato una figura certificata, competente e responsabile?

Dopo la fortissima espansione del mercato è necessario “regolamentare” l’accesso alla professione per riconquistare la fiducia dei consumatori e per creare un punto di riferimento certo per chi volesse, in futuro, intraprendere questa professione.

Tutti questi passaggi sono spiegati, unitamente a tutti gli step burocratici già completati, all’interno del libro che è, quindi, una pietra miliare nel processo di trasformazione del settore.

Come è stato accolto dai lettori? Sarebbe semplice dire bene, ma è più giusto far parlare chi lo ha letto.

 

Ho ricevuto tramite corriere il tuo libro ieri in tarda mattinata e questa mattina ho finito di leggerlo… come si suol dire, “tutto d’un fiato”. 

È stato molto bello ed appagante leggere le righe del tuo libro in quanto mi sono ritrovato nelle stesse identiche situazioni da te descritte e, sapere che anche qualcun altro ha persistito ed è andato avanti mi ha rinvigorito. Sapere che c’è qualcun altro, che nemmeno conosci, che “la pensa come te “mia ha dato una sensazione di “FUTURO! “. 

Volevo personalmente farti i miei complimenti perché, quello che tu scrivi nel tuo libro, e quello che è il tuo pensiero, si sposa completamente con quello che ho sempre pensato e in cui ho fermamente creduto. Ne ho parlato più volte con Matteo e addirittura, tre anni fa, stavo pensando come si poteva creare una sorta di “ Associazione “ o “ albo “ che vincolasse noi agenti a fare il lavoro come deve essere fatto, cioè nell’interesse del cliente……ma è rimasto solo un “ pensiero”, non sono stato bravo come te a creare tutto quello che hai scritto nel libro e mi rendo conto che quello che hai istituito è stato un grande lavoro e soprattutto nell’interesse dei futuri agenti, delle aziende e dei privati che riceveranno in futuro o meno buona consulenza. 

Comprendo da ciò che scrivi che non è stato fatto per un fine economico, quello arriva sempre e comunque quando fai un buon lavoro, comprendo che è stato fatto questo lavoro prendendo in considerazione il lato umano della faccenda, per una questione di principio, di rispetto e di onestà.

Visto che hai messo a disposizione la tua mail alla fine del libro ho pensato che ti avrebbe fatto piacere sapere che la tua opera è di aiuto ed estremamente necessaria per alzare gli standard in questa “giungla “…  Grazie per il lavoro che hai fatto assieme ai tuoi collaboratori e grazie per aver creato l’Associazione Italiana Utility Manager che impedirà ai truffatori di operare e premierà chi invece ha sempre creduto nei giusti valori e nell’interesse del cliente.  

Cordialmente,

Fois Lorenzo – Consulente Telefoni, Energia e Gas.

 

Per maggiori informazioni potete scrivere a info@assium.it

Seguici sui nostri canali social Facebook, LinkedIn e YouTube.

 

CHIUDI
CHIUDI