Piani di elettricità

Aggiornamenti dal mercato Energetico | 19-5-21

ARERA – Voltura e cambio fornitore novità posticipate al 30 Settembre 2021

 

Quanto segnalatovi nella newsletter di Febbraio 2021 inerente la possibilità di effettuare con un’unica richiesta, la voltura della fornitura elettrica contestualmente al cambio fornitore, inizialmente prevista al 1 Luglio 2021, risulta posticipata al 30 Settembre 2021.

Lo ha stabilito l’ARERA con la delibera 135/2021/R/eel, approvata dopo la consultazione 586/2020/R/eel con i soggetti interessati.

 

Vi ricordiamo che oltre a stimolare la concorrenza, “l’obiettivo di questo documento redatto dall’ARERA è di prevedere una sola modalità di presentazione della domanda di voltura da parte del cliente finale, sia che venga rivolta al precedente operatore, sia che venga invece rivolta ad un operatore diverso.

In breve fra pochi mesi per chi si appresta fare la voltura di un contratto di energia elettrica, ovvero a modificare l’intestazione del contratto sostituendosi al vecchio cliente, potrà effettuare contestualmente la voltura e il cambio fornitore, il che semplificherà non poco la burocrazia legata alle volture richieste per locazione o vendita di immobili.”

 

Fonte: https://www.arera.it/it/docs/21/135-21.htm

 

 

ALBO GESTORI

 

L’Albo Gestori, o Albo dei Venditori, servirà alle società di vendita per partecipare alle aste locali per vedersi assegnati quei clienti che dopo 6 mesi dalla cancellazione della Maggior Tutela ancora non avranno scelto il nuovo fornitore. Ricordiamo che la cancellazione dovrebbe avvenire a Gennaio 2023.

Quindi l’iter che dovranno percorrere i clienti attualmente nel regime di Maggior Tutela che non sceglieranno un interlocutore a mercato libero entro Gennaio 2023, sarà quello di rimanere per ulteriori 6 mesi con il precedente fornitore per esempio Servizio Elettrico Nazionale in regime però di mercato libero (Enel Energia), con la tariffa regolamentata dal fornitore stesso. Trascorsi ulteriori 6 mesi, qualora l’utente non avrà ancora scelto una società di vendita a mercato libero, rientrerà in un’asta territoriale, alla quale potranno partecipare i fornitori iscritti appunto all’Albo dei Venditori.

 

 

Eliminazione dell’obbligo, per i fornitori di riscuotere, oneri estranei al settore energetico (CANONE RAI)

 

Sembra che l’attuale governo Draghi stia pensando di inserire nel Recovery Plan una retromarcia sulla riscossione del Canone RAI da parte delle società di vendita.

Si andrebbe quindi a modificare quanto fatto dal governo Renzi.

Al momento però non si hanno conferme né sulla retromarcia tantomeno sulle tempistiche per riportare la riscossione del Canone RAI in capo alle istituzioni.

 

Andamento dei Prezzi nel settore energetico

 

I prelievi record sugli stoccaggi in Europa per l’inverno 2020-2021, spingono il prezzo del GAS verso l’alto anche in un periodo come quello primaverile dove generalmente avviene esattamente il contrario. Nel periodo da ottobre 2020 a marzo 2021 sono stati prelevati dagli stoccaggi in Europa circa 720 TWh, valore fra i più alti degli ultimi anni.

Questo aumento del prezzo del GAS “fuori stagione”, associato alla sperata ripresa economica, presumibilmente ci porterà a prezzi 2022 ben sopra al periodo pre-Covid sia per il GAS che per l’Energia Elettrica.